S'insinua su gruppi Facebook per portare a termine vendite truffa, denunciato

Nei guai un 40enne di Crotone. Da una reggiana ha ricevuto 750 euro per una piscina fuori terra, che poi non ha mai inviato 

NOVELLARA. Partecipa a gruppi Facebook dove si insidia piazzando annunci trappola attraverso i quali lascia intendere di vendere i beni oggetto di quel determinato gruppo che poi, ovviamente, non spedisce, incassando per contro i soldi della vendita fantasma. 
 
A scoprirlo i carabinieri della stazione di Novellara, a seguito della denuncia sporta da una 45enne reggiana. I militari hanno denunciato per truffa un 40enne di Crotone, non nuovo a tali stratagemmi, come rivelano i suoi precedenti di polizia. 
 
La 45enne reggiano su un gruppo Facebook di amanti delle piscine si era imbattuta in un annuncio postato nel gruppo da un partecipante che vendeva una piscina fuori terra facente proprio al caso di quella che la donna stava cercando. 
 
Attraverso WhatsApp la 45enne ha poi intavolato la trattativa concordando l’acquisto per 750 euro più 30 euro per le spese di spedizione. Dopo aver pagato ricaricando la postepay fornitagli dal venditore la donna è stata anche rassicurata sulla spedizione. 
 
Ma poi non ha ricevuto il codice di tracciamento del pacco e non è più riuscita a contattare il venditore. Si è rivolta quindi ai carabinieri di Novellara formalizzando la denuncia. Dopo una serie di riscontri tra la postepay dove erano stati versati i soldi e il profilo del social utilizzato per la vendita fantasma e l’utenza telefonica dove era stata portata avanti la trattativa della falsa vendita i militari hanno individuato il 40enne, finito poi denunciato per il reato di truffa.