Reggio Emilia, in auto con i figli senza cinture di sicurezza: multati 13 genitori

I genitori irresponsabili sono stati sopresi dalla Stradale nei pressi delle scuole materne

REGGIO EMILIA. Durante la settimana la polizia stradale di Reggio Emilia ha eseguito una serie di controlli per verificare soprattutto il corretto utilizzo dei sistemi di ritenuta per il trasporto dei bambini nei tratti interessati dalla presenza delle scuole materne.

Ben 13 sanzioni sono state elevate ad altrettanti genitori sorpresi a circolare con i propri figli non correttamente protetti dalle cinture di sicurezza. Per tutti loro è scattata una sanzione di 83 euro con la prevista decurtazione di 5 punti sulla patente di guida.

Dall’inizio dell’anno sono state elevate ben 209 sanzioni per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, multe che hanno portato al ritiro di 15 patenti poiché i genitori sono risultati recidivi. Il mancato uso "dei sistemi di ritenuta- ricorda la questura reggiana - è attualmente tra le maggiori cause dell’aumento di feriti e quindi della gravità degli incidenti".

I dati statistici confermano come, "a fronte di una sempre maggiore sensibilizzazione e consapevolezza da parte degli automobilisti sull’attenzione durante la guida", di contro nelle strade reggiane "persiste ancora la riluttanza di diversi automobilisti a utilizzare correttamente" le cinture. Allo stesso modo, prosegue la polizia, "ci sono delle resistenze anche riguardo all’uso delle cinture per i bambini che utilizzano i seggiolini".

Comportamenti scorretti, irresponsabili e profondamente pericolosi soprattutto per i bambini che la polizia stradale cerca di contrastare ogni giorni: "L’obiettivo è ottenere sia una costante riduzione degli incidenti con feriti sia una riduzione dei morti".