Ruba la carta di credito a un collega e la usa per comprare un gioiello

La caserma dei carabinieri di Castellarano

I carabinieri di Castellarano hanno segnalato per furto, tentato utilizzo di carta di credito e sostituzione di persona un giovane di 24 anni di Reggio Emilia

CAVRIAGO. Sono state scoperte dai carabinieri della Stazione di Cavriago le malefatte di un 24enne reggiano, ora segnalato all’autorità giudiziaria per furto, tentato utilizzo di carta di credito e sostituzione di persona. I fatti sono avvenuti la mattina dello scorso 28 gennaio. Il giovane, approfittando di una momentanea assenza del collega di lavoro, si è impossessato del portafogli della vittima che era stato lasciato incustodito nell’auto aziendale con la quale entrambi si stavano recando nella ditta di Sant’Ilario d’Enza ove lavorano.

Della scomparsa del portafogli, la vittima, un 38enne anche lui abitante a Reggio Emilia, si è accorto attorno all’ora di pranzo quando, sul suo cellulare, è arrivato un sms relativo alla mancata esecuzione di un'operazione da 930 euro eseguita con la sua carta di credito presso una gioielleria di un centro commerciale cittadino. Resosi conto di aver subito un furto, l’uomo ha bloccato tutte le carte di credito e il mattino seguente si è recato dai carabinieri di Cavriago dove ha denunciato quanto accaduto.

Avviate le indagini e acquisite le immagini della videosorveglianza dell’esercizio commerciale, i carabinieri di Cavriago hanno individuato la persona che aveva tentato di comprare un bracciale, non riuscendo a causa dell’errato inserimento dei codici di sicurezza della carta, risultato essere quella del collega di lavoro. Il 24enne reggiano, convocato in caserma per le formalità di rito, non ha negato le sue responsabilità.