Aperto lo showroom Olmedo la “Ferrari delle ambulanze”

l presidente Stefano Bonaccini con Giovanni Tarabelloni e Luca Quintavalli

Cavriago, anche il presidente della Regione in visita allo stabilimento fondato nel 1951 Quintavalli: «L’obiettivo per i prossimi 5 anni è l’estero. I nostri prodotti a Cuba» 

CAVRIAGO. Taglio del nastro ieri alla Olmedo di via Dalla Chiesa a Cavriago. Per la cosiddetta “Ferrari delle ambulanze”, l’occasione è stata l’inaugurazione dello showroom nell’anno in cui si celebra il 70esimo dalla fondazione. Oggi Olmedo è la prima realtà del settore sul territorio nazionale, che si fonda su due divisioni principali: l’allestimento di veicoli per la disabilità e la divisione delle ambulanze. Qui ieri è passato il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, nell’ambito di una visita in terra reggiana con il presidente della Provincia Giorgio Zanni, la sindaca di Cavriago Francesca Bedogni e il presidente di Unindustria Fabio Storchi.



L’azienda. «Oggi abbiamo una produzione di circa 350 ambulanze all’anno, lavoriamo in linea. Facciamo un ciclo produttivo: in 14 giorni di attraversamento finiamo l’ambulanza – spiega l’amministratore delegato della divisione ambulanze nonché socio Giovanni Tarabelloni – Abbiamo circa il 35% del mercato italiano». L’80% delle ambulanze che escono da Olmedo sono Fiat Ducato, il restante 20% è Volkswagen e Mercedes. Dalla casa madre viene acquistato il veicolo base. Il resto ce lo mette Olmedo, da quella che è la parte esterna a quella che è la parte interna, fino alle attrezzature. Materiali che arrivano dai fornitori, ma sono realizzati con stampi di proprietà Olmedo.



La pandemia.  Anche la pandemia che ha investito il mondo in questo ultimo anno si è fatta sentire. Nel senso che le commesse sono cresciute. «Il nostro lavoro è aumentato – va avanti – Abbiamo avuto molte più richieste di ambulanze specie nel 2020, ma è una situazione che si sta riproponendo nel 2021. Per questo abbiamo dovuto cambiare un po’ le nostre linee produttive per rispondere a queste esigenze». In totale, il gruppo conta 120 dipendenti. La metà sono nello stabilimento di via Dalla Chiesa. Ora Olmedo è anche in Sardegna dove per i prossimi 5 anni sono fornitori unici per la Regione: a Cagliari sono attualmente in produzione circa un centinaio di macchine.

L’estero. Ma Olmedo guarda anche all’estero. «Stiamo cominciando con dei prodotti di rispondenza internazionale a poter produrre anche per l’estero – conferma Luca Quintavalli, ad di Olmedo Special Vehicles – È questa la vera sfida dei prossimi 5 anni. Da tempo, stiamo producendo per Cuba che è un mercato molto attento, hanno selezionato la nostra tra le migliori ambulanze a livello mondiale e stiamo producendo per loro alcuni prodotti per testarli. Siamo fiduciosi che possa nascere qualcosa di importante».

Una realtà produttiva fiore all’occhiello del territorio, che ieri è stata mostrata al presidente regionale. Bonaccini ha detto: «Vi rivolgete a utenti particolari, a un settore che proprio in questo anno ha conosciuto una necessaria presenza oltre a quello che già di straordinario tantissimi volontari facevano già. Producete mezzi che hanno un obiettivo: tutelare al salute delle persone, salvar loro la vita o cercare di farlo. Quindi vi siamo grati per quello che fate. Il vostro esempio è un simbolo della forza di questo territorio, che ancora deve fare i conti purtroppo con un periodo drammatico».