Il Covid torna a far paura: 247 casi a Reggio Emilia, regione sopra i 2mila contagiati

Morti altri sei reggiani, in Emilia-Romagna mai così male dall'8 gennaio

REGGIO EMILIA. In Emilia-Romagna i contagi quotidiani al Coronavirus nelle ultime 24 ore tornano sopra quota duemila: era dall'8 gennaio che non succedeva. I nuovi casi sono 2.092, individuati sulla base di 40.804 tamponi, fra molecolari e antigenici.

Crescono anche i positivi al Covid in provincia di Reggio Emilia: 247 casi in più, 127 dei quali riconducibili a focolai. Sono 244 i malati in isolamento domiciliare, tre i pazienti ricoverati in terapia non intensiva. Sei purtroppo i decessi nel Reggiano, quattro donne di 52, 70, 91 e 93 anni e due uomini di 83 anni residenti a Cadelbosco, Correggio, Novellara, San Martino in Rio (2) e Scandiano. Sale quindi a 1.085 il totale dei decessi nel Reggiano.

Tornando all'Emilia-Romagna, crescono i ricoveri e si contano 33 morti. Dei nuovi positivi, 861 sono asintomatici, individuati con screening e contact tracing. L'allarme è alto in particolare nelle province di Bologna, con 455 nuovi casi, ma anche a Modena (379) e Rimini (289).

I casi attivi salgono a 37.693 (+936 rispetto a ieri), il 94% dei quali in isolamento domiciliare perché non richiedono cure ospedaliere. Crescono però i ricoveri, che sono 203 (tre in più di ieri) in terapia intensiva e 2.058 (+35) negli altri reparti.

Le nuove vittime sono dieci in provincia di Bologna, sette a Modena, sei a Reggio Emilia, tre a Ferrara, due in provincia di Parma, Forlì-Cesena e Rimini, una a Piacenza. In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 10.459.