Reggio Emilia, al volante con una falsa assicurazione: denunciati due truffatori

La sorpresa di un 25enne reggiano fermato dalla Municipale: pensando di aver assicurato correttamente il proprio veicolo, circolava in realtà senza copertura assicurativa

REGGIO EMILIA. La Polizia locale di Reggio Emilia ha scoperto una truffa ai danni di un ignaro automobilista che, pensando di aver assicurato correttamente il proprio veicolo, circolava in realtà senza copertura assicurativa.
Nel tardo pomeriggio di lunedì 22 febbraio un’auto, segnalata dal Targa System come priva di assicurazione, è stata fermata da una pattuglia mentre transitava su via Papa Giovanni XXIII. Con grande sorpresa del conducente, un 25enne residente in città, il mezzo si è rivelato privo di copertura assicurativa.

Il ragazzo ha mostrato agli agenti un contrassegno assicurativo apparentemente valido fino a fine marzo 2021 e tutti i documenti relativi ai pagamenti della polizza, a suo dire stipulata online, con una nota compagnia assicurativa. Grazie alla collaborazione del giovane, che in assoluta buonafede pensava di aver assicurato la propria vettura, gli operatori di via Brigata Reggio sono risaliti a due persone, un 22enne e una donna di 38 anni, titolari delle carte Postepay a cui faceva riferimento il sito civetta di una fantomatica agenzia assicurativa. Le due persone sono state dunque denunciate dalla Polizia locale di Reggio Emilia per concorso in truffa. Il 25enne, a cui gli agenti hanno dovuto contestare la circolazione a bordo di un mezzo non assicurato, ha sporto denuncia nei confronti dei truffatori: tutti i documenti rilasciati dai falsi broker sono stati sequestrati per essere messi a disposizione dell’autorità giudiziaria per il prosieguo delle indagini.


Il Comando di Polizia locale consiglia, quando si ricerca una polizza conveniente on line, di fare attenzione ad alcuni accorgimenti. In primo luogo di far riferimento all’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni(Ivass), consultabile all'indirizzo www.ivass.it, dove vengono segnalati tutti i siti web sospetti.
Ogni attività di intermediazione assicurativa tramite internet, inoltre, deve riportare per legge i dati dell'intermediario (indirizzo della sede, recapito telefonico e posta elettronica) e numero e data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi. In caso di dubbio è sempre possibile chiedere chiarimenti al contact centre dell'Ivass che risponde al numero verde 80048661.

Una volta stipulata la polizza, inoltre, è sempre bene controllare che il numero di targa e i dati del proprietario sul contratto corrispondano a quelli forniti. Infine, in caso di dubbio, tutti i cittadini hanno la possibilità di collegarsi al portale dell'automobilista per verificare che la copertura assicurativa del mezzo sia stata inserita.