Camion vicini all’ospedale parte la petizione dei cittadini

L'ospedale di Montecchio

Montecchio, sono state già raccolte 175 firme, consegnate in Comune e protocollate. Torelli: «Abbiamo aumento i controlli per verificare il flusso». Lunedì un incontro

MONTECCHIO. Nelle scorse settimane i cittadini di Montecchio, stanchi dei passaggi dei camion in via Saragat, via Parri e via Matteotti, troppo vicino all’ospedale Franchini, hanno lanciato una petizione che ha già raccolto 175.«Abbiamo consegnato la lettera indirizzata al sindaco Fausto Torelli – dicono i promotori dell’iniziativa – e le 175 firme raccolte, all'ufficio protocolli e tutto è stato regolarmente registrato. Siamo in attesa di un appuntamento con il sindaco o di un assessore per chiarimenti in materia di viabilità. Tutto ciò necessità di una rapida soluzione, visto che i camion passano vicinissimo all’ospedale di Montecchio. Vi ringraziamo per la massiccia adesione».

Alcuni dei residenti spiegano come, ad esempio nelle vie Saragat e Perri, già dalle prime ore del mattino transitino mezzi pensanti e alcuuni anche con velocità superiore al limite consentito, creando rumore e rischi per chi deve attraversare la strada.Numerose anche le segnalazioni arrivate in Comune e alla polizia locale, fino ad arrivare alla raccolta firme contro il passaggio dei camion.


Una volta depositata la petizione, la macchina comunale si è messa in moto ed è stato fissato un incontro con i cittadini, per affrontare la questione, il prossimo lunedì. Alcuni chiarimento li fornisce il sindaco Torelli: «Fin da subito, da quando cioè sono arrivate le prime segnalazioni in Comune – spiega – abbiamo chiesto l’implementazione dei controlli sul traffico giornaliero nelle vie Saragat, Parri e Matteotti. Questo in collaborazione anche con la polizia locale Val d’Enza. Gli agenti, in diverse ore del giorno, stanno monitorando il flusso dei mezzi pesanti . C’è in atto un protocollo per le verifiche che ci aiuterà ad avere un quadro completo della situazione. Già da lunedì cercheremo di trovare una soluzione adeguata».
© RIPRODUZIONE RISERVATA