Guastalla censisce il verde Un patrimonio da oltre 5 milioni

Nel 2019 erano stati contati 5.200 piante, ora si aggiornerà lo studio L’assessore Lanzoni: «Le specie più presenti sono il tiglio e il pioppo»

GUASTALLA. Il Comune di Guastalla ha una estensione verde pari a 550.000 metri quadrati. Durante la prima fase del censimento del verde pubblico 2019 sono state censite 5.200 piante. Nello stesso anno, grazie alla collaborazione con agronomi e forestali, sono stati fatti interventi di messa in sicurezza su 1.200 alberi mentre nel 2020 sono stati 350 i nuovi alberi messi a dimora. Complessivamente, il valore economico del patrimonio arboreo del Comune di Guastalla ammonta a 5.714.592 euro.

Fra gli obiettivi dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Guastalla che si stanno predisponendo per l’anno 2021, figura il censimento del verde pubblico, uno strumento operativo e tecnico importantissimo per programmare, gestire, utilizzare ed orientare lo sviluppo futuro delle aree verdi. Lo scopo è quello di realizzare un inventario informatizzato delle aree verdi, dei parchi, dei giardini e delle alberature che sia utile e funzionale alla gestione, per quanto attiene alla programmazione tecnica ed economica delle manutenzioni ordinarie e straordinarie e per quanto concerne la progettazione e la pianificazione del territorio.


L’importanza di questo strumento è dettata anche da una normativa che impone ad ogni Comune italiano con oltre 15.000 abitanti di censire e classificare gli alberi piantati in aree urbane di proprietà pubblica aggiornandolo ogni due anni.

Il Comune di Guastalla lo ha redatto già nel 2019 e adesso si predispone ad aggiornarlo per l'anno 2021.

«Il censimento del patrimonio vegetale del territorio – spiega l’assessore all’Ambiente, Chiara Lanzoni – fotografa la situazione del verde cittadino, in costante evoluzione, e guida l’amministrazione comunale nel piano di corretta gestione e manutenzione delle aree verdi e delle alberature».

«Obiettivo del censimento 2021 è integrare e aggiornare lo strumento 2019 in base alle “Linee guida per la gestione dei patrimoni arborei pubblici” redatto dall’Associazione italiana direttori e tecnici pubblici giardini – precisa ancora l’assessore Lanzoni – arrivando a censire 8mila alberi nel verde pubblico guastallese. Le specie presenti sul territorio finora censite sono circa un centinaio e gli alberi maggiormente diffusi sono il tiglio e il pioppo». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA