Coronavirus, tre decessi e 159 nuovi positivi a Reggio Emilia

REGGIO EMILIA  Tre decessi con il coronavirus nelle ultime 23 ore a Reggio Emilia. Si tratta di una donna di 96 e due uomini di 86 e 91 anni. In provincia di Reggio Emilia sono poi 159 i nuovi casi positivi, di ui 88 sono riconducibili a focolai, 71 classificati come sporadici. 153 casi sono in isolamento domiciliare, 5 pazienti ricoverati in terapia non intensiva, 1 paziente ricoverato in terapia intensiva.

Nella giornata di ieri sono state vaccinate 678 persone mentre per quella odierna ne erano programmate 480.

Quella di Bologna è la provincia dell'Emilia-Romagna con la più alta incidenza di contagi nelle ultime due settimane e a destare particolare preoccupazione è la zona di Imola. L'andamento dei contagi è alto anche nelle province di Rimini e Forlì-Cesena, mentre sensibilmente al di sotto della media regionale sono Piacenza, Parma e Ferrara. È quanto emerge dall'analisi dei dati quotidianamente forniti dalla Regione Emilia-Romagna.

A livello regionale la settimana scorsa (15-21 febbraio) l'incidenza è stata di 231 casi ogni 100mila abitanti, in aumento rispetto a quella precedente (8-14 febbraio) quando era di 198. La provincia di Bologna ha un'incidenza di 340 casi (in forte crescita rispetto ai 257 della settimana precedente). Ma all'interno della provincia (che è divisa in due Usl che comunicano dati in maniera separata) c'è una differenza piuttosto marcata: l'area bolognese ha infatti un'incidenza di 322, contro i 461 di Imola (entrambi in aumento rispetto ai 236 e 399 della settimana precedente). Al di sopra della media regionale, nell'ultima settimana, ci sono Rimini (256, ma in calo rispetto alla settimana precedente), Forlì-Cesena (245, in lieve aumento) e Modena (235, in aumento). Le altre province sono al di sotto della media: Ravenna è a 204 (in netta crescita), Reggio Emilia è a 197 (in netta crescita), Ferrara a 139 (in lieve calo), Parma a 136 (in lieve crescita) e Piacenza a 121 (in calo). (