Trovate le mucche in fuga: «In appena una settimana hanno fatto 90 chilometri»

Le quattro vacche in fuga “inseguite” dal drone della polizia provinciale nella vignetta di Mauro Moretti

Ventasso, le manze hanno abbattuto il recinto. Ora con il veterinario verranno sedate e faranno ritorno nell’azienda agricola di Braglie di Ramiseto

VENTASSO. Sono state ritrovare le quattro manze in fuga dall’azienda agricola “Il laghetto” di Braglie di Ramiseto. «In una settimana, si sono fatte almeno 90 chilometri – spiega il titolare dell’attività, Marco Maraglia – adesso sono a circa 20 dall’azienda agricola. Domani (oggi per chi legge, ndr) con il veterinario le andremo a recuperare, dopo averle addormentate». Sta dunque per finire l’avventura delle quattro giovani vacche rosse francesi razza Limousine (la più piccola ha 8 mesi) che sabato mentre erano state spostate in un recinto per la pulizia della stalla, hanno sorpreso tutti dandosi alla fuga. «Quando le porti fuori, ci mettono un po’ prima di calmarsi. Saltano. Sono bestie energiche – racconta – Stavolta, hanno abbattuto dei pali di castagno da 20 centimetri piantate a 1,8 metri di profondità e una rete di quelle che si usano in strada per i massi. Poi hanno fatto un salto di un metro e sono fuggite».



Maraglia si è messo al loro inseguimento, per giorni. E ha pure presentato denuncia alle autorità e avvertire la comunità della loro presenza. Le ricerche sono state fatte anche con un drone della polizia provinciale, ma a trovarle è stato il proprietario che a piedi non si è fermato un attimo di cercarle. Sono nella zona di Ca’ di Scatola, sopra Castelnovo Monti lungo la Sparavalle. La fuga delle quattro manze, dunque, sta per finire.«Abbiamo deciso di intervenire con il veterinario, uno esperto, per non farle spaventare e fuggire a ncora» spiega Maraglia. Gli animali dunque ritorneranno a casa. E fra sei mesi, come previsto per loro, saranno macellate.