Frane, il Comune di Villa Minozzo chiede 454mila euro alla Regione per Morsiano e Rio Costa

Sopralluogo dei tecnici, resta chiuso il collegamento con il Modenese. A Ventasso interrotta la strada di Comunaglie



VILLA MINOZZO. Per ripristinare il collegamento tra Morsiano e Romanoro di Fiorano Modenese ci vorranno almeno 400mila euro. Altri 54mila serviranno per la strada che, sempre da Morsiano, porta alla località La Costa: qui una frana aveva obbligato a interrompere il transito con una ordinanza già il 13 dicembre scorso. Ieri, con un’altra ordinanza, è stato riaperto, anche se ridotto a una velocità di 30 chilometri orari.


In tutto, dunque, 454mila euro. A tanto ammonta il totale delle richieste di finanziamento alla Regione predisposte dagli uffici del Comune, a partire dalla situazione senz’altro più grave della frana che, tra venerdì e sabato scorso, ha fatto precipitare a valle 160 metri della strada percorsa ogni giorno da una cinquantina di pendolari, tra Morsiano e il Modenese.

Ieri, come annunciato, si sono svolti i sopralluoghi dei tecnici dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile su entrambe le frane, con tanto di drone. Il volo dell’apparecchio ha consentito di effettuare rilievi fotogrammetrici per avere un quadro molto dettagliato e completo della situazione, gravemente compromessa, a sud di Morsiano verso il Dolo. Impossibile, infatti, oltre che molto rischioso, avventurarsi a piedi nel fiume di fango di un fronte franoso di ben 400 metri che ha creato l’enorme voragine lungo la strada intecomunale.

Analogo sopralluogo è stato poi svolto per la strada che da Morsiano si dipana a ovest verso il Rio Costa. Qui i sensori, già precedentemente installati, che monitorano il fronte franoso hanno evidenziato una certa stabilità: la frana attualmente risulta ferma, come si legge anche sull’ordinanza emessa ieri per revocare la precedente e riaprire la strada.

Intanto altri pezzi del territorio sono franati sotto l’onda del maltempo dei giorni scorsi. In particolare a venire colpito è stato anche l’ampio territorio di Ventasso dove comunque ieri si è registrato un parziale miglioramento.

È stata, infatti, riaperta la strada comunale che collega la statale 63 a Collagna all’altezza della frazione di Celestoni. Qui un piccolo smottamento aveva costretto, nelle ore precedenti, alla chiusura, ma è stato velocemente risolto, consentendo di riaprire al transito.

Molto più grave la situazione creatasi sulla strada comunale tra Cinquecerri e Vaglie, in località Comunaglie, chiusa da lunedì a causa di una frana. Il Comune ha attivato prontamente un cantiere per ripristinare, anche se parzialmente, la viabilità in sicurezza.

«Stiamo cercando di allargare la corsia di percorrenza verso il più solido versante di monte – spiega il sindaco Antonio Manari –. Con l’obiettivo di riaprire al più tardi giovedì (domani, ndr), a senso unico alternato». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA