Basket in lutto per la morte di Gianfranco “Dado” Lombardi

Addio a una Hall of Fame della pallacanestro italiana. Indimenticato allenatore della Pallacanestro Reggiana, che portò fino alla semifinale play off nel 1998. Aveva 79 anni.

REGGIO EMILIA. Il  basket italiano piange Gianfranco “Dado” Lombardi, indimenticato allenatore della Pallacanestro Reggiana, leggenda amatissima a Reggio Emilia. Lombardi allenò la Pallacanestro Reggiana dall’83 all’86 e dal 1997 al 2000.

Di origine livornese, viveva da anni a Cocquio Trevisago, dove è avvenuto il decesso nella notte tra giovedì 21 e venerdì 22. Aveva 79 anni e avrebbe raggiunto il prossimo 20 marzo il traguardo degli 80 anni. Pur non avendo mai vinto alcuno scudetto, è stato inserito nell'Italia Basket Hall of Fame.

Da giocatore, il suo nome è legato soprattutto alla Virtus Bologna e alla Nazionale, con cui vinse l’oro ai Giochi del Mediterraneo e partecipò a tre Giochi Olimpici, compresi quelli di Roma 1960. Sempre a Bologna, giocò anche nella sponda Fortitudo.

Lunga e piena di soddisfazioni la carriera di allenatore, iniziata nel 1972 a Rieti e proseguita girando per numerose squadre italiane, compresa Reggio Emilia, che ha portato dapprima in A1 e poi, nel ’98, ha condotto fino alla semifinale playoff.