Reggio Emilia, arrestato lo spacciatore di Corso Garibaldi

REGGIO EMILIA  Prima le segnalazioni dei cittadini giunte al 112, poi l'arresto. Movimenti sospetti avvenuti i pieno centro, in Corso Garibaldi a Reggio Emilia, dove i carabinieri in borghese si sono recati sabato, nel tardo pomeriggio, e dove hanno individuato un uomo che, uscito da un condominio, camminava senza una meta precisa parlando di continuo al telefono.

L’uomo, riconosciuto per precedenti specifici in materia di stupefacenti, è stato quindi fermato e trovato in possesso di due dosi di cocaina già confezionate e pronte allo spaccio, che nascondeva in un pacchetto di sigarette.

Per sviare i carabinieri ha detto di vivere ad Albinea ma con le chiavi in suo possesso i militari hanno aperto l'abitazione di Corso Garibaldi. Lì hanno trovato un bilancino di precisione, cocaina in parte in sasso e polvere per oltre 4 grammi, sostanza da taglio e materiale per il confezionamento.

Il cellulare del 46enne continuava poi a squillare insistentemente. I carabinieri hanno accertato che si trattava di un cliente, come confermato dall'uomo dall'altra parte del telefono. Da lì l'arresto del 46enne, che comparirà a breve davanti a un giudce per la convalida.