Controllo della polizia alle ex Officine Reggiane, un arresto

Reggio Emilia, durante il blitz che ha permesso di identificare 18 persone, è stato trovato un 60enne ucraino clandestino ed è stato notificato un provvedimento di daspo urbano a un 40enne nigeriano. Sequestrati 24 grammi di hascisc

REGGIO EMILIA. Diciotto persone identificate, un arresto e 24 grammi di hascisc sequestrato. E' il bilancio dell'ultimo controllo della polizia di Stato nell'area delle ex Officine Reggiane. Gli agenti della questura di Reggio Emilia, insieme ad unità del Reparto prevenzione crimine e alle unità Cinofile hanno identificato 18 stranieri trovati all’interno delle vecchie strutture e sequestrato 24 grammi di hascisc. Di questi, dieci erano in regola, in attesa di essere riconosciuti come rifugiati politici.

Durante il controllo è stato rintracciato un quarantenne nigeriano a cui è stato notificato un provvedimento di daspo urbano emesso dal questore di Reggio lo scorso ottobre, ed è stato arrestato un sessantenne ucraino rientrato clandestinamente in Italia.