Reggio Emilia, scappa in motorino zigzagando fra le auto: era uno spacciatore

Preso un 40enne trovato con 21 grammi di cocaina e 2.300 euro in contanti

REGGIO EMILIA. Nella serata del 13 gennaio, alle 19.45 circa, in via Emilia Ospizio le Volanti hanno intercettato uno scooter Yamaha T-Max di colore nero opaco che, invece che fermarsi all’alt imposto dalla pattuglia, ha accelerato provando a scappare.

Il motorino è stato rintracciato poco dopo all’altezza di via Doberdò, in corrispondenza di un posto di blocco dell’Arma dei carabinieri. Anche in questo caso il conducente del T-Max, che viaggiava in direzione Reggio Emilia, alla vista dei carabinieri ha invertito il senso di marcia zigzagando fra altre auto in transito in direzione Modena.

Tre pattuglie delle Volanti hanno iniziato a inseguire il criminale fino in viale Primo Maggio. Qui il fuggitivo, ormai raggiunto, ha gettato improvvisamente un involucro bianco in strada. Una volta bloccato il malvivente, i poliziotti hanno quindi recuperato il pacchetto contenente 21 grammi di cocaina.

In possesso dello spacciatore, un marocchino di 40 anni pregiudicato e già espulso, gli agenti hanno anche trovato 2.300 euro in contanti. L'uomo è stato denunciato per i reati di detenzione ai fini di spaccio, immigrazione clandestina, e guida senza patente mentre lo scooter è stato sequestrato.