Alla casa per anziani Carri su 43 ospiti 39 erano positivi

La vaccinazione di una operatrice della casa per anziani Carri

Gualtieri, emergenza Covid, 20 ospiti si sono negativizzati mercoledì 13 gennaio, sono 8 i decessi. Bergamini: "Situazione difficile e in paese i contagi sono in ripresa"

GUALTIERI. Trentanove anziani positivi su 43 ospiti. Ovvero solo quattro, nelle scorse settimane, non sono stati contagiati dal Covid 19.Situazione critica alla casa per anziani Carri, di via Vittorio Emanuele, gestita dall’Asp, servizi alla persona della Bassa Reggiana, anche se la situazione sta via via migliorando. Secondo i risultati, arrivati ieri, dell’ultimo tampone, 20 ospiti si sono negativizzati. Dunque in quarantena ne restano 23. «È stata e continua a essere – spiega il sindaco Renzo Bergamini che ha costantemente monitorare l’andamento dei contagi – una fase decisamente complessa che però abbiamo cercato di gestire nel migliore dei modi».

Il sindaco Renzo Bergamini


Il campanello d’allarme, alla Carri, è squillato qualche settimana fa. «Ovviamente l’infezione è stata portata dall’esterno perché le misure di prevenzione all’interno, come in ogni altra residenza per anziani, sono rigidissime – spiega Bergamini – Un operatore totalmente asintomatico ha continuato a lavorare per qualche giorno prima di avvertire sintomi deboli e scoprire di essere positivo». Era già troppo tardi: l’infezione si è estesa a macchia d’olio e in breve tempo. Su 43 ospiti solo quattro sono restati immuni, tutti gli altri si sono ammalati. E dei 39 anziani contagiati dal Sars-Cov 2, otto sono deceduti. Sul fronte degli operatori, invece, su poco più di una trentina si sono ammalati in 9 e sono tutt’ora in quarantena.

«È stata una fase molto difficile – prosegue il sindaco – alla quale abbiamo fatto fronte. La buona notizia di oggi (mercoledì 13 gennaio per chi legge, ndr) è che dei 31 anziani con il Covid, 20 ne sono usciti e risultano negativi, altri dieci invece restano positivi». Nonostante la situazione i vaccini sono arrivati ieri anche alla casa per anziani Carri e le operazioni di immunizzazione sono iniziate. «Sono stati vaccinati i quattro anziani che non sono mai stati contagiati – prosegue Bergamini – e sono iniziate le vaccinazioni del personale che voglio ringraziare perché tutti, nessuno escluso, hanno aderito alla campagna. Una prova di responsabilità che abbiamo molto apprezzato». Nella prossima tornata verranno vaccinati gli anziani diventati positivi e il resto degli operatori.

Ma se alla Carri, la situazione di emergenza sta rallentando, così non è nel paese. «Il virus sta riprendo a espandersi e in fretta – afferma Bergamini – ed è un dato di fatto che mi sconcerta». Complessivamente fino a martedì a Gualtieri c’erano 98 persone in quarantena scese a 78 ieri per i 20 negativizzati della casa per anziani. Di questi, 55 sono ancora positivi. «Il fatto è – prosegue il sindaco – che si tratta di contagi avvenuti in famiglia e facendo i conti risalgono al periodo delle feste di Natale. Evidentemente, nonostante le restrizioni e le raccomandazioni, in molti, troppi, non sono stati attenti».