Addio a Bertolini falegname e campanaro

Si è spento dopo una lunga malattia all’età di 80 anni, era il padre del consigliere comunale Marco Bertolini

GATTATICO. Si è spento dopo una lunga malattia all’età di 80 anni Valentino Bertolini, padre del consigliere comunale Marco Bertolini, falegname e campanaro della chiesa di Praticello.

«Oggi è una venuta a mancare dopo una lunga malattia una delle figure più conosciute e amate della nostra comunità Valentino Bertolini – è il messaggio che arriva dal Comune di Gattatico -. Unanimemente ricordata come una brava persona, affabile, buona e generosa, Valentino è stato per tanti anni un abile falegname, ricoprendo anche il ruolo di campanaro della chiesa di Praticello».


Valentino Bertolini era molto attivo anche nelle attività della parrocchia di Praticello. Era u n uomo altruista che per anni ha svolto anche diverse attività in favore della comunità: in molti lo ricordano alla guida dei mezzi Auser con i quali trasportava gli anziani del paese.

Bertolini è stato uno dei primi membri del coro di Gattatico conosciuto come “Vocinsieme” con cui ha continuato a esibirsi, dove ha dimostrato una forte passione per la musica. «A tutta la famiglia Bertolini, vanno le condoglianze e un abbraccio da parte dell’amministrazione comunale» conclude il Comune.

Venerdì sera nella chiesa di Praticello è stato recitato il Santo Rosario in sua memoria. I funerali si svolti nella giornata di ieri.

Valentino Bertolini lascia i tre figli Marco, Matteo e Irma. La famiglia chiede non fiori, ma eventuali offerte all’Auser di Praticello.

Non appena la notizia si è diffusa in paese, sono stati tanti sulle pagine social dedicate al Comune i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia per la perdita. Alcuni molto toccanti, come : «Il primo ricordo che ho di Valentino risale all’epoca della scuola materna di Gattatico, quando portò nel salone una coppia di cavallini a dondolo fatti da lui, erano meravigliosi. Ricordo che mi aveva tanto colpito il pensiero che qualcuno avesse dedicato tanto tempo a tornire i due cavallini per la scuola». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA