Troppe lamentele: la Pro loco spegne la musica natalizia

Contestata la filodiffusione nelle vie del centro storico. L'associazione dice basta

MONTECCHIO. La Pro loco “Montecchio Emilia” spegne la filodiffusione con la musica natalizia in centro dopo aver ricevuto lamentele da diversi residenti. Questi ultimi hanno protestato affermando che la musica era troppo alta, in questi giorni di festa.

Amareggiati i volontari della Pro loco Montecchio, che ieri ne hanno dato notizia affermando: «Siamo spiacenti di comunicare che, a causa di diverse lamentele pervenute a noi direttamente o attraverso il Comune, la filodiffusione per le vie del centro è stata spenta e non verrà più riattivata. Ci scusiamo con quanti avevano apprezzato l’idea di rendere più accogliente le vie del centro».


Tanto è bastato per infiammare le polveri e fare nascere una polemica: molti cittadini e commercianti sono contrari a questa decisione. In tantissimi hanno espresso parere contrario commentando sul social. «Mi dispiace molto – scrive un cittadino – in modo particolare che certa gente non abbia apprezzato quanto è stato fatto per rendere più bella l’atmosfera natalizia e per sdrammatizzare questo periodo orrendo dovuto alla pandemia in corso. Per quello che può valere, ringrazio i ragazzi della Pro loco di Montecchio per tutto quello che hanno fatto e che faranno in futuro». Un altro montecchiese: «Mi dispiace molto. Avevo fatto i complimenti personalmente perché era molto bello e suggestivo girare per le vie del centro con le luci e la musica natalizia, quest’anno più che mai. Alla gente non va mai bene niente».

E ancora: «Immagino che saranno gli stessi che lamentano che in questo paese non si fa mai nulla e che il centro sta morendo; gente il cui unico sport è lamentarsi e criticare».

C’è anche chi esprime pareri diversi. «Effettivamente il volume era piuttosto alto, e averlo sotto la finestra per tante ore può dare fastidio», è uno di questi commenti controcorrente.

Restano comunque tantissimi i cittadini che ieri, per tutto il giorno, hanno espresso vicinanza ai volontari della Pro loco e al Comune per aver cercato di rendere più belle le vie del paese in questo momento reso così difficile dalla pandemia.

Intanto la filodiffusione musicale in centro è stata spenta e difficilmente i volontari torneranno sulla loro decisione, mentre il dibattito, almeno su Facebook, sembra destinato a continuare con altri commenti. Tra questi, molti inviti alla tolleranza e all’ascolto reciproco. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA