Addio alla maestra Maria, ex staffetta partigiana e prima consigliera donna

Maria Tebaldi, morta a 97 anni

Rolo, è stata la prima donna eletta nel 1946. Tebaldi si è spenta all’età di 97 anni nell'ospedale di Castelfranco Emilia

ROLO. Cordoglio a Rolo per la scomparsa di Maria Tebaldi, staffetta partigiana ed apprezzatissima e amatissima maestra. Candidata in una lista mista di sinistra era sta eletta consigliera nel Comune di Rolo. A Rolo, è stata la prima donna eletta nel 1946. Maria Tebaldi si è spenta all’età di 97 anni nell'ospedale di Castelfranco Emilia il 23 dicembre scorso. I funerali in forma civile e nel rispetto delle norme antiCovid si sono svolti sabato 26 e ieri la salma è stata cremata. Le ceneri saranno tumulate venerdì 8 gennaio nel cimitero di Rolo. L’ex sindaco Vanna Scaltriti, ex studentessa della maestra Tebaldi, ha organizzato per quel giorno una breve cerimonia di commemorazione.

Maria Tebaldi ha vissuto la sua vita e la sua carriera di insegnante tra Rolo e Modena. Nella città della Ghirlandina aveva la sua prima casa acquistata nel ’51 e vi entrò nel ’53, alla nascita di uno dei suoi due figli. Si era sposata con Remo Bigarelli, fondatore della ditta “Mobilrolo” e fino al 1966 ha macinato chilometri tra Rolo e Modena. La maestra Tebaldi ha insegnato nelle scuole di Rolo fino alla metà degli anni ’70 e ha concluso la sua carriera professionale a Modena nel 1978.


Il marito Remo, anch’eggli partigiano, detto “Falco” scomparso quattro anni fa, all’età di 92 anni, ex ferroviere, uscì dalla società “Mobirolo” nel 1974. La coppia poi ha sempre vissuto a Modena. Maria Tebaldi ha lasciato nel dolore il figlio Alessandro con Marilena e l’altro figlio Roberto oltre a numerosi nipoti e pronipoti. Il Comune di Rolo la ricorda con un necrologio affisso in paese: «Il sindaco e l’amministrazione comunale si uniscono al dolore dei familiari per la scomparsa di Maria Tebaldi. Staffetta partigiana, prima donna eletta in consiglio comunale nel 1946, maestra amatissima di tanti rolesi. Per farne memoria per prenderne esempio».