Aumentate le richieste di aiuto delle donne

REGGIO EMILIA. La ministra Bonetti ricorda che «il numero di pubblica utilità 1522 è sempre attivo 24 ore al giorno e le operatrici rispondono in quattro lingue oltre l’italiano».

Ma qual è il riscontro in questo 2020?


«I dati sul 1522 che Istat fornisce per il 2020 ci parlano di 12.833 donne che vi si sono rivolte alla data del 31 ottobre, con un numero di chiamate valide che ha superato in 10 mesi i livelli degli anni precedenti. Un incremento importante è arrivato in corrispondenza dei mesi del lockdown: tra il 1° marzo e il 16 aprile sono state 5.031 le telefonate valide, il 73% in più sullo stesso periodo del 2019. Il 13,6% delle chiamate nel 2020 è arrivato tramite chat, una modalità che è quasi triplicata rispetto al 2019 e aumentata di 6 volte rispetto al 2018. Uno strumento molto utile per tutte quelle donne che non possono chiamare e che tutte possono scaricare e utilizzare. Durante la pandemia è stato cruciale fare informazione sul 1522 in tutte le sedi utili, lo è anche adesso e dovrà esserlo sempre di più». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA