Il calendario del gattile di Brescello è ispirato a Peppone e don Camillo

Una delle tante idee che i rifugi reggiani hanno elaborato per questo Natale. Acquistando gli articoli proposti si sostiene il prezioso lavoro dei volontari

REGGIO EMILIA. Il Natale di avvicina a grandi passi. E con la Regione Emilia-Romagna ufficialmente in zona gialla, anche gli spostamenti per i regali – con tutte le precauzioni dovute al rischio pandemia – sono concessi. E allora, anche raggiungere i rifugi che si occupano di animali in terra reggiana che quest’anno non possono realizzare mercatini natalizi – quelli ancora fermi – è possibile. Tanti si sono attrezzati con la produzione di gadget e calendari che non solo sono un delizioso regalo di Natale, ma acquistandoli si dà una mano ai volontari nella loro opera quotidiana di cura degli animali.

Al rifugio I gatti del paese di Peppone e don Camillo quest’anno il calendario e l’agenda hanno una copertina davvero suggestiva: i due celebri personaggi che rendono il nome di Brescello nel mondo, sono rappresentati da due bei gattini. Per acquistarli bisogna andare in struttura, i costi vanno dai 5 ai 10 euro.


Per dare una mano al Rifugio Matildico di San Polo, che si occupa invece di animali selvatici, in struttura ci sono bellissimi gadget come t-shirt colorate dedicate alle tante specie di animali che il rifugio cura, tazze, segnalibri, quaderni, shopping bag. La “vetrina” è visibile sulla pagina Facebook del rifugio, così come il modo per acquistarli. Così facendo si darà una mano a Ivano Chiapponi e al suo nutrito gruppo di volontari nell’instancabile opera di accudimento nel loro “ospedale” per animali selvatici. Anche il Centro Soccorso Animali di Arceto ha la sua vetrina di regali di Natale sulla pagina Facebook. Basta mandare un messaggio se interessati a qualche articolo, il ritiro è in canile. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA