Covid, a Reggio Emilia altre due vittime e 178 nuovi contagi

In provincia sale a 818 il bilancio delle vittime dall’inizio della pandemia. Sono 15.679 i guariti con doppio tampone negativo

REGGIO EMILIA. Altre due vittime: una donna di 77 anni e un uomo di 81 anni. E 178 nuovi contagi. È quanto emerge dall’ultimo bollettino dell’emergenza Covid nella nostra provincia, diffuso da Regione e Ausl. Sui 178 nuovi contagi, sono 35 quelli sintomatici. Sempre sui 178 nuovi contagi, 119 sono riconducibili a focolai già noti, mentre 59 sono classificati come sporadici. Sono 166 i nuovi contagiati in isolamento domiciliare, mentre sono i 12 ricoveri in terapia non intensiva. Per quanto riguarda le terapie intensive, invece, a Reggio attualmente ci sono 23 persone (-1). Complessivamente, dall’inizio della pandemia nella nostra provincia i casi positivi salgono così a quota 20.796. In totale sono 4.365 le persone in isolamento domiciliare e 276 quelle ricoverate in reparti o alberghi Covid. Sul fronte guarigioni, sono 529 i guariti clinicamente totali e 15.679 i guariti con doppio tampone negativo. Fra i nuovi casi, 76 sono state rilevati a Reggio città. I due decessi, invece, riguardano Reggio e Scandiano. il numero dei morti in provincia sale a 818.

A livello regionale, sono 1.238 i nuovi casi di positività al Coronavirus, scovati sulla base di 17.567 tamponi. Si contano però ancora 78 morti, fra cui una donna di 44 anni a Rimini. In calo anche in Emilia-Romagna i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono infatti 212, due in meno, e quelli negli altri reparti Covid 2.773 (-24). Dei nuovi contagiati secondo il report della Regione, 727 sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 62.846, 1.786 in meno e il 95,3% di loro è in isolamento a casa perché non richiede cure particolari Quasi la metà dei nuovi decessi registrati, 36, sono a Bologna, nove a Modena e a Ravenna, otto a Ferrara, cinque a Rimini, quattro a Piacenza, tre in provincia di Forlì-Cesena, due a Parma. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA