Vendono pellet online ma è una truffa, denunciati

Cavriago, nei guai un 21enne casertano e una 30enne veneziana. Vittima del raggiro un 47enne che si è poi recato dai carabinieri

CAVRIAGO. Inserzioni allettanti sui principali siti di compravendita, con pellet a bancali proposti a prezzo davvero concorrenziale. In tanti ci sono cascati, finendo per pagare merce che non solo non è mai stata spedita, ma neanche esisteva.

Alla fine i due truffatori, un 21enne casertano e la sua complice, una 30enne veneziana, sono stati scoperti grazie alle indagini dei carabinieri di Cavriago. Tutto è iniziato con la denuncia di un 47enne di Montecchio, che aveva acquistato due bancali di pellet, pagandoli 400 euro, senza però ricerverli.

Come successo anche alle altre vittime del raggiro, sparse in tutta Italia, il 47enne ha pagato il prezzo convenuto e poi si è messo ad aspettare la consegna. Dopo alcuni giorni di inutile attesa si è allarmato, ha provato a contattare telefonicamente il venditore ma questo gli ha fornito risposte evasive e per nulla rassicuranti. Capendo di essere stato raggirato, si è dunque recato dai carabinieri.

Nel giro di poco tempo i militari sono risaliti ai due autori del raggiro, denunciandoli per truffa.