Cade in un pozzo scoperto profondo sei metri, cane salvato dai vigili del fuoco

I vigili del fuoco nel momento nel quale hanno portato fuori il cane Greta dal pozzo

Viano, l'incidente è avvenuto nei campi attorno a via Chiesa, il località San Pietro, dove abitano i padroni di Greta, titolari dell'Osteria La Panca. I vigili del fuoco hanno operato con attrezzatura Saf

VIANO. Greta gironzolava, come ogni giorno, per i campi attorno alla sua casa, in via Chiesa, in località San Pietro.  a Viano, in attesa che i padroni le rimettessero a posto la cuccia. Ma non è andata come tutti gli latri giorni, perché il cane, uno spinone, è precipitato in un pozzo profondo sei metri, lasciato aperto da qualcuno e oltretutto coperto dalla vegetazione. A cadere è toccato a Greta ma l'incidente sarebbe potuto capitare a una persona o ancora peggio a un bambino.

Greta, il cane precipitato dentro un pozzo scoperto a Viano

L'allarme ai vigili del fuoco, intorno alle 11 di martedì primo dicembre, è stato dato dai padroni di Greta, titolari dell'osteria La Panca, che hanno cercato il cane, una volta finito di rimettere a posto la cuccia del cane, ma senza trovarla. Hanno iniziato a cercare attorno alla casa quando finalmente hanno sentito Greta abbaiare disperatamente trovandola dentro il pozzo con  l'acqua gelata che le arrivava al dorso. E sono iniziate le grandi manovre. I vigili del fuoco di Reggio Emilia sono arrivati con strumentazione Fas, quella che viene utilizzata per i recuperi in montagna.

Hanno piantato un palo nei pressi del pozzo al quale hanno attaccato corde e carrucole. Un'operazione che richieste molte ore. Un vigile del fuoco è sceso nel pozzo in sicurezza, fino a raggiungere Greta che molto infreddolita si è lasciata imbragare docilmente, poi è iniziata la risalita. Fino alla riconsegna del cane ai proprietari, felici. Greta è stata subito portata in casa e avvolta in una serie di panni caldi. Buone le sue condizioni.