Rinnova l'assicurazione auto al telefono ma è una truffa, denunciato un 25enne

Reggio Emilia, a cadere nel raggiro una 40enne che è stata chiamata da un finto agente poi scoperto dai carabinieri

REGGIO EMILIA. Era convinta di aver rinnovato l'assicurazione della sua auto telefonicamente, ma così non era. La telefonata ricevuta qualche giorno prima della scadenza della polizza dal sedicente operatore della sua compagnia telefonica, infatti, era una truffa.

La donna, una 40enne residente a Reggio Emilia, se n'è resa conto dopo aver fatto il pagamento (300 euro tramite postepay). Dopo giorni di inutile attesa, non ricevendo la nuova polizza, si è infatti decisa a chiamare la compagnia assicurativa scoprendo la verità: l'operatore con cui aveva parlato non solo non aveva rinnovato la sua polizza auto ma non lavorava nemmeno lì.

A quel punto la 40enne si è rivolta ai carabinieri facendo scattare le indagini. Non c'è voluto molto ai militari per risalire al truffatore, un 25enne napoletano già coinvolto in svariate analoghe truffe in tutta Italia. L'uomo è stato dunque denunciato all’Autorità Giudiziaria reggiana con l’accusa di truffa.

Il fenomeno delle vendite di polizze assicurative “fantasma” online è in continua crescita, per questo i carabinieri reggiani invitano i cittadini a sospettare delle offerte online troppo vantaggiose. Per difendersi da tali truffe esiste uno strumento prezioso: si tratta dell’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) sul cui sito internet ciascun cittadino può verificare se la compagnia assicurativa, e l’intermediario con cui si ha un contatto, esista davvero.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi