Inaugurati ieri il parco e le panchine rosse intitolate ad Anna e Jessica

Contro la violenza sulle donne il ricordo di due giovanissime vittime reggiane.. Distribuite  anche le mascherine rosse dell’iniziativa “365 giorni no”

SANT’ILARIO. In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ieri mattina, sono stati inaugurati il parco di via Togliatti, intitolato “Parco 25 Novembre”, e le due panchine rosse dedicate a Jessica Filianti e Anna Sacco, le due ragazze reggiane uccise rispettivamente dall’ex fidanzato e dal padre. Per l’occasione erano presenti il sindaco Carlo Perucchetti, la vice sindaca Anna Giangrandi, la sindaca di Poviglio Cristina Ferraroni, la preside della scuola Silvio D’Arzo, i rappresentanti dell’iniziativa “365 giorni no” e alcuni famigliari delle due ragazze. Peruchetti nel suo programma elettorale aveva più volte parlato della realizzazione di un laboratorio permanente per promuovere la cultura contro la violenza sulle donne.

«Un parco, è un luogo frequentato soprattutto dai giovani – ha detto – e la presenza delle due panchine oltre all’intitolazione “25 Novembre” vuole sensibilizzare soprattutto loro. Questa data difficile racchiude dentro tante storie che il paese e la scuola D’Arzo non hanno voluto dimenticare, dedicando le due panchine rosse, a due ragazze che Sant’Ilario porterà sempre nel cuore: Jessica e Anna». «Desidero – ha concluso – che questo parco, sia un luogo di cultura per combattere la violenza 365 giorni l’anno, non solo il 25 Novembre».


Per l’occasione è intervenuta anche la sindaca di Poviglio, paese dove ha avuto luogo la tragedia dei Sacco, Cristina Ferraroni: «Sono qui con voi in memoria di una mia concittadina, Anna. Non possiamo dimenticare queste storie, abbiamo bisogno di un cambio di mentalità. Dobbiamo combattere i numeri alti della violenza con grande fermezza, dobbiamo farlo insieme».

La consigliera regionale Pd Ottavia Soncini ha inviato un video con una dedica.

Per la quarta edizione dell’iniziativa “365 giorni no” sono state realizzate e distribuite anche le mascherine dedicate, di colore rosso e con il logo realizzato dalla giovane artista Angelica Bettati. L’intero ricavato della vendita va a sostegno di percorsi di reinserimento di donne che hanno subito violenze.

L’iniziativa è di un gruppo di volontarie e volontari dell’associazione “Giro della Castellana”, con la collaborazione di Avis Calerno e Sant’Ilario, dei servizi sociali, con il contributo e patrocinio dell’amministrazione comunale. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi