Ragazzino accoltellato, identificato il feritore, ha 13 anni

Reggio Emilia, indagini lampo della polizia dopo l'aggressione avvenuta nel parco del Popolo alle 19 di sabato 14 novembre. Decisive le testimonianze di altri minori e le immagini delle telecamere di sorveglianza

REGGIO EMILIA. E' stato identificato dalla polizia il ragazzino che verso le 19 di sabato 14 novembre, nel parco del Popolo, ha ferito alla schiena un coetaneo di 14 anni, utilizzando probabilmente un coltello a serramanico che gli investigatori non hanno ancora ritrovato. Si tratta di un tredicenne, di origini tunisine, che è stato segnalato alla procura della Republica presso il tribunale dei minori di Bologna

L'allarme è scattato immediatamente anche grazie al fatto che in centro, in via Allegri, nei pressi del parco e dei teatri cittadini, erano in corso i controlli sul rispetto delle normativa anti Covid da parte della Questura. Sul posto si è recato i pochi minuti il funzionario che in quel momento  dirigeva il servizio interforze che ha rintracciato in breve tempo il 14enne ferito. Il ragazzino, nonostante lo stato di shock era cosciente ed è stato immediatamente trasferito all'ospedale Santa Maria Nuova dove è stato medicato e dimesso nella mattina di domenica 15 novembre.

Nell'immediatezza gli agenti della Volanti hanno raccolto le testimonianza dei numerosi ragazzi che a quell'ora affollavano il parco e che si sono rivelate decisive per rintracciare il feritore che nel frattempo si era allontanato. Altrettanto importanti, al fine delle indagini, sono state le immagini delle telecamere di video sorveglianza visionate, in nottata, dagli agenti delle Volanti. Secondo quanto fin qui accertato, l'aggressione sarebbe nata da una lite per futili motivi.