Nonostante Covid e ritardi sono finiti dopo un anno i lavori alla scuola Calvino

Mancano ancore le rifiniture ma non danno problemi alle attività scolastiche. L’assessore Tanzi: «Abbiamo superato molte difficoltà» 

SANT’ILARIO. Terminati i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza della scuola primaria Calvino di Calerno.

«I lavori di ristrutturazione della scuola sono durati quasi un anno – spiega una nota del Comune –, in parte per rallentamenti dovuti al Covid 19, ma anche per lentezze accumulate dall’impresa per la fornitura dei serramenti. Ritardo che ha costretto alla coesistenza (naturalmente in piena sicurezza) delle attività didattiche con i lavori di ripristino e manutenzione, mantenendo come priorità l’apertura dell’anno scolastico nei giorni stabiliti. Una convivenza complessa che comunque ha consentito, grazie anche alla collaborazione della dirigenza del personale scolastico, di fare iniziare le lezioni regolarmente».


Quest’anno scolastico è comunque segnato dalle rigide prescrizioni date dalla pandemia che ha costretto alla riorganizzazione degli spazi adibiti ad aule e a mensa, modificando l’assetto organizzativo della scuola per rispettare il distanziamento tra i banche.

«L’indisponibilità di alcuni spazi ancora interessati dal cantiere e la necessità di ricollocare le aule in spazi adeguati per rispettare le normative Covid hanno comportato un lavoro aggiuntivo – prosegue la nota – Per alcune settimane le cinque classi sono state ospitare in spazi provvisori, in attesa del completamento dei lavori. In questo fine settimana, tra venerdì pomeriggio e sabato, si andranno ad ultimare gli interventi che riguardano la disposizione definitiva delle classi, in particolare la classe terza e quinta, che si collocheranno nelle aule a loro destinate in pianta stabile, concludendo di fatto i lavori che riguardano i locali adibiti ad attività didattiche».

Per ultimo, restano ancora da completare nella struttura alcune rifiniture che non coinvolgono l’attività scolastica come il ripristino della sala civica che verrà rimessa a disposizione della cittadinanza.

«L’amministrazione, tenuto conto dell’eccezionalità del cantiere – conclude la nota – ritiene molto positivo il risultato raggiunto e ringrazia sentitamente tutti coloro che vi hanno contribuito». Intanto i ragazzi che frequentano la scuola primaria sono tornati a fare lezione alla Calvino da una decina di giorni.

In merito ai lavori terminati interviene l’assessore alle Politiche educative, Viviana Tanzi. «Siamo consapevoli che il protrarsi del cantiere oltre la data prevista ha comportato disagi – ammette – le prescrizioni Covid hanno ulteriormente appesantito il clima di fatica e frustrazione. Nonostante tutte queste difficoltà la scuola ha regolarmente aperto l’anno scolastico applicando il diritto allo studio di cui i bambini e le loro famiglie hanno così bisogno in questi tempi difficili». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA