Ampliata la palestra di Casina, spogliatoi rifatti e nuovi spazi

I lavori per l'ampliamento della palestra a Casina

Partiti i lavori del Comune nella struttura accanto alla scuola media. L’assessore Manfredi: «Questo è un segnale positivo in una fase difficile»

CASINA. Una gru in questi giorni svetta sul centro di Casina, e i rumori inconfondibili di un cantiere trasmettono l’idea di un lavoro importante in corso, che in questo periodo viene accolto come una buona notizia, viste le difficoltà economiche generalizzate innescate dalla pandemia.E proprio un cantiere che sembra voler rispondere alla pandemia, dicendo che si tornerà prima o poi a quelle attività alle quali tanti erano affezionati, è quello in corso per l’ampliamento della palestra comunale di Casina, vicina alla sede delle scuole medie, in via Fratelli Meglioli.

Un ampliamento che porterà a un incremento e deciso miglioramento degli spazi disponibili, come spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Tommaso Manfreda: «La nuova struttura che sta sorgendo a completamento di quella esistente ospiterà gli spogliatoi, che verranno rinnovati al piano terra, mentre al primo piano verrà realizzata una ulteriore sala palestra di circa 200 metri quadri per i corsi che prima dell’emergenza Covid venivano svolti in uno spazio più piccolo vicino alle scuole di via Simonini». Inoltre nei nuovi locali potrebbero trovare spazio anche ulteriori attrezzature e proposte per nuove attività sportive da svolgere in palestra. Si tratta di un investimento significativo per Casina: circa 750 mila euro.


Prosegue Tommaso Manfreda: «Siamo riusciti ad ottenere un finanziamento regionale da 600mila euro, al quale il Comune ha aggiunto circa un 20%. Per noi è un intervento importante e significativo: l’attività sportiva a Casina ha sempre avuto un ruolo di grande rilievo, con tanti ragazzi e adulti che praticano diverse discipline sportive, e ci fa piacere dare un segnale positivo, anche se in questo momento molte attività sono state fermate, con un giusto atteggiamento di precauzione a causa della pandemia. Potremo tornare a svolgere attività sportiva in ambienti rinnovati e ancor meglio attrezzati quando l’emergenza sarà finita. L’edificio in costruzione vedrà anche una forte attenzione al risparmio energetico, con pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e per riscaldare l’acqua».I tempi previsti per l’ultimazione dei lavori sono tra aprile e maggio dell’anno prossimo.