Inseguimento in montagna, ladri abbandonano 10.000 euro di refurtiva

Il bottino dei ladri intercettati dai carabinieri di Toano

Toano, i carabinieri hanno intercettato i ladri dopo una serie di colpi messi a segno in aziende di Montefiorino. Nonostante la caccia all'uomo sono riusciti a dileguarsi

TOANO. Potrebbero presto avere un nome i due malviventi messi in fuga la scorsa notte dai carabinieri della stazione di Toano, intercettati dopo un raid in alcune aziende - almeno quattro o cinque - del comune di Montefiorino, in provincia di Modena dove hanno sottratto vario materiale (martelli pneumatici, trapani, pneumatici, olio per auto ma anche bibite e sigarette da distributori automatici) per un valore di oltre 10.000 euro. I militari hanno recuperato l'auto usta dai ladri,  una Peugeot 2008 rubata a Baiso lo scorso 5 novembre, carica di tutta la refurtiva.

La macchina e il bottino, prima di essere restituiti ai legittimi proprietari, sono stati sottoposti a rilievi finalizzati all’esaltazione delle impronte digitali che, se trovate, verranno inviate al Ris di Parma per le indagini di comparazione con i soggetti censiti nella banca dati. E' stata l'attività di controllo svolta dalle pattuglie di militari che l'altra notte ha mandato a monte i colpi messi a segno da due ladri. Sono stati intercettati nella frazione Quara del comune di Toano dalla pattuglia dei carabinieri del paese e si sono dati alla fuga, inseguiti per decine di chilometri dall'auto dei militari,

I malviventi a un certo punto hanno imboccato una strada chiusa in località Vogno di Toano, hanno abbandonato l'auto e la refurtiva e si sono dati alla fuga a piedi per i boschi riuscendo a dileguarsi tra la vegetazione, agevolati anche dal buio della notte. Nella zona con l'ausilio anche di altre pattuglie si è scatenata una caccia all'uomo che ha consentito di intercettare per una seconda volta i malviventi a bordo di una Suzuki Vitara, rubata poco prima a Vogno, che hanno nuovamente abbandonato proseguendo la fuga a piedi. Anche su questa auto, prima di essere restituita al derubato, sono stati eseguiti i rilievi per rilevare impronte digitali.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi