Un intero carico di eternit abbandonato a Borsea. Laterizi lungo il Crostolo

La lastre di eternit ritrovate a Borsea

San Polo, ritrovamenti dei volontari di Legambiente nel weekend. Il presidente Becchi: «Per tutelare il territorio utile la collaborazione dei cittadini»

SAN POLO. Un grosso quantitativo di eternit abbandonato a Borsea, laterizi invece lasciati lungo le rive del Crostolo a Reggio. «Quello trascorso – afferma Massimo Becchi presidente di Legambiente Reggio – è stato un fine settimana di attività per i nostri volontari, impegnati anche in iniziative di vigilanza ambientale come guardie ecologiche: in particolare destano preoccupazione i rinvenimenti di rifiuti sull’argine del Crostolo in via Rinaldi a Reggio, dove sulla sponda destra del torrente, sono stati scaricati rifiuti contenenti cartongesso, sanitari, rifiuti domestici ed altri, che sono scivolati su entrambe le sponde dell’argine».

La discarica lungo il Crostolo


«Ma ancora più sorprendete – continua Becchi – per modalità e caratteristiche è l’abbandono di eternit rinvenuto da un cacciatore a Borsea. Su una carraia distante diverse centinaia di metri dalla strada provinciale è stato scaricato in un campo coltivato a prato e dietro un cumulo di rotoballe, un intero camion di lastre di eternit che si sono in buona parte rotte e alcuni sacchi bianchi contenenti altri manufatti sempre in eternit . Hanno anche lasciato la tuta protettiva che hanno usato per operare su questo materiale». In questi casi le guardie ecologiche hanno verificato l’eventuale presenza di elementi utili a rintracciare i responsabili e poi segnalato agli organi competenti. «Per tutelare il territorio – conclude Becchi – resta fondamentale la collaborazione con i cittadini».