Chiuso per due giorni e multato dai Nas il bar di Calerno che non rispetta le norme anti Covid

La chiusura del bar Anna a Calerno

Sant'Ilario, è lo stesso locale all'esterno del quale è avvenuta l'aggressione all'ex carabiniere da parte di un ventenne poi denunciato

SANT'ILARIO. I carabinieri del Nas di Parma, nell’ambito dei servizi rivolti a garantire la sicurezza alimentare e il rispetto delle norme anti-Covid hanno proceduto, unitamente ai militari della stazione di Sant’Ilario e ai carabinieri del nucleo ispettorato lavoro di Reggio Emilia, al controllo e all' ispezione igienico sanitaria del bar Anna a Calerno. Nel locale gli uomoni del Nas hanno riscontrato divers irregolarità. In particolare l'inosservanza delle disposizioni per contenere il  contagio covid-19 relativamente alla mancata esposizione delle indicazioni di capienza massima locale e alla mancata separazione dell'ingresso e dell'uscita.

E’ stata disposta la sospensione immediata dell’attività per due giorni con la segnalazione alla Prefettura di Reggio Emilia. Al titolare è stata contestata la violazione amministrativa con una multa di 400 euro. Nello stesso bar sono stati sequestrati kg. 30 alimenti (prodotti da forno), privi indicazioni di rintracciabilità e riscontrate carenze igienico sanitarie nel locale cucina. Per queste violazioni il barista ha ricevuto una sanzione di 3.000 euro. Il bar era salito di recente alla ribalta delle cronache per una aggressione avvenuta all’esterno ai danni di un uomo che dopo essere stato preso a pugni era stato investito dall’aggressore che identificato era stato denunciato dai carabinieri di sant’Ilario.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi