Trovato con la droga aggredisce i carabinieri: denunciato un ventenne

Foto d'archivio

Reggio Emilia, il giovane ha cercato di sbarazzarsi della marjuana, che nascondeva nelle mutande, gettandola sotto l'auto, ma i militari l'hanno scoperto. E' successo in via Medaglie d'oro della Resistenza

REGGIO EMILIA. Ha cercato di sbarazzarsi della droga che aveva con sè, nascosta nelle mutande, ma il suo tentativo non è passato inosservato e i carabinieri l'hanno denunciato, oltre che per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, anche per resistenza a pubblico ufficiale, poiché il giovane, dopo essere stato scoperto, ha riversato la sua rabbia sui militari aggredendoli.

Protagonista della vicenda un ventenne di Reggio Emilia che l'altra sera si trovava nella sua auto, posteggiata lungo via Medaglie d'oro della Resistenza, insieme a due amici. I carabinieri stavano passando di lì e, notando l'auto ferma, hanno deciso di controllarla: ecco che il ventenne, a differenza degli altri due giovani, ha iniziato a dare segni di insofferenza, arrivando persino a spintonare i militari.

E' in quel momento che, pensando di non essere notato, si è infilato una mano nelle mutande e ha buttato qualcosa sotto l'auto: quel qualcosa, poi recuperato dai carabinieri che non si sono lasciati scappare quel gesto significativo, era un involucro di cellophane contenente 37 grammi di marjuana.

Facendosi aiutare dai colleghi arrivati in supporto, poiché il ventenne, nonostante le richieste degli amici, non voleva saperne di calmarsi, i carabinieri lo hanno bloccato e hanno recuperato il pacchettino gettato sotto l'auto. Poi hanno perquisito la sua casa, trovando altri 5 grammi di marjuana nel comodino della sua camera. 

La droga è stata sequestrata e il giovane è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.