In stazione con mezzo chilo di cocaina, arrestato

Reggio Emilia, in manette un 43enne nigeriano. Controlli della polizia anche in via Roma, dove due persone sono state multate per aver bevuto alcolici in strada

REGGIO EMILIA. Un ufficio mobile in via Roma. L'ha allestito la questura alla luce dei recenti fatti di cronaca avvenuti nel quartiere del Popol Giost (la comparsa della svastica in piazza ma anche gli atti di vandalismo sulle auto in sosta). Negli ultimi giorni gli agenti hanno fatto due contravvenzioni ad altrettanti residenti, sorpresi a bere alcolici in bottiglie di vetro per strada, in violazione della recente ordinanza firmata dal sindaco Luca Vecchi.

I controlli della polizia continuano, ovviamente, in tutta la città. In zona stazione, ad esempio, gli agenti hanno arrestato un cittadino nigeriano di 43 anni trovato in possesso di quasi mezzo chilo di cocaina (precisamente 488 grammi).

La droga era divisa in 36 ovuli termosaldati. Sul mercato le dosi avrebbero fruttato fino a 20mila euro. Un arresto che conferma il ruolo crescente della criminalità nigeriana nello spaccio di cocaina.