Fungaiolo di 79 anni disperso a Primaore: al lavoro unità cinofile, elicottero e droni

A preoccupare il freddo. Sono riprese all'alba le ricerche iniziate nel pomeriggio di ieri: in campo anche i mezzi speciali arrivati da Bologna  e Milano 

VILLA MINOZZO. Sono riprese all'alba le ricerche del fungaiolo di 79 anni disperso nei boschi tra i comuni di Villa Minozzo e Ligonchio: l'allarme era scattato ieri pomeriggio quando l'uomo non aveva più fatto ritorno all'auto parcheggiata a Primaore, dove l'attendeva la moglie. La notte appena passata è stata segnata da temperature rigide e la preoccupazione è molto alta.
 
In campo, per le ricerche, da stamattina, oltre alle unità cinofile, anche l'elicottero dei vigili del fuoco arrivato da Bologna e diversi droni, uno dei quali arrivato da Milano e un altro della polizia provinciale. Ma per ora dell’uomo non c’è alcuna traccia. A setacciare i boschi e le aree in cui si presume l'uomo possa essere ci sono gli uomini del Soccorso alpino, i vigili del fuoco, i carabinieri, la polizia municipale e la polizia provinciale. In tutto una ventina di operatori, senza contare quelli impiegati sui mezzi e per il controllo dei droni, almeno tre.
 
Il lavoro degli operatori ieri era stato reso molto difficile anche dalle condizioni atmosferiche definite pessime, con pioggia e raffiche di vento che hanno spazzato l'intera provincia provocando ingenti danni.
 
Le ricerche erabi partite nel pomeriggio, intorno alle 15. A dare l’allarme la moglie del 79enne che era uscita con lui per funghi, ma i due a un certo punto si sono separati. La coppia, reggiana, ha una casa in una zona non lontana. Poi la donna ha fatto ritorno all’auto, lasciata a Primaore. Vedendo che il marito non faceva ritorno ha dato l’allarme.
 
Le condizioni meteo in serata sono poi migliorate, lasciando però spazio a un freddo pungente con temperature che, durante la notte, sono scese ulteriormente. I cani sono stati impiegati fino a tarda sera, ma poi è stato necessario interrompere le ricerche, che poi sono riprese all'alba di oggi con grande dispiegamento di uomini e mezzi e l'ausilio di reparti provenienti anche da altre province e regioni.