Aggredirono un 14enne per rapinarlo di 5 euro, tre 16enni denunciati per rapina

Val d'Enza: l'episodio era stato denunciato pubblicamente sui social dalla madre della vittima, ora la svolta grazie ai carabinieri

VAL D'ENZA. A fine agosto era stato aggredito da tre "bulli", che dopo averlo circondato l’avevano afferrato per il collo per rapinarlo di 5 euro. Una vicenda che scosse profondamente la comunità, dopo che la madre della vittima aveva denunciare attraverso i social quanto accaduto al figlio, mettendo in guardia anche altri genitori.

Una denuncia su Facebook a cui aveva fatto seguito una denuncia vera e propria ai carabinieri di Castelnovo Sotto che nel giro di poche settimane hanno individuato i tre, tutti minorenni, di poco più grandi della vittima. Con l’accusa di concorso in rapina sono stati denunciati alla procura presso il Tribunale per i minorenni di Bologna tre 16enni residenti nel Reggiano. 

I fatti risalgono alla sera del 22 agosto scorso in un Comune della Val d’Enza. Il 14enne era intento ad accompagnare una sua amica a casa. Quando si è allontanata è stato avvicinato dai tre ragazzi in bicicletta che chiedevano di poter parlare con lui. Dapprima l’hanno circondato e poi uno di loro lo ha afferrato al collo: "Se non ci dai i soldi ti picchiamo". Il ragazzino impaurito non ha reagito e ha consegnato 5 euro che aveva con sé, ed i tre bulli sono poi fuggiti via. Il ragazzino ancora impaurito è tornato a casa, ma subito non ha detto nulla: soltanto il giorno dopo ha trovato il coraggio di raccontare tutto alla madre.