Il giornalista minacciato di morte: «Mi sono autosospeso, non guido il bus. Non voglio far rischiare i miei passeggeri»

Un momento della conferenza-stampa a Bologna

Donato Ungaro ha presentato un esposto dopo la rivelazione-shock del pentito: «Ma dalla Procura non ho saputo nulla»