Quota 50 volontari per il Cras che va in diretta su Rai Uno

In vetrina televisiva l’esperienza del Rifugio fondato da Ivano Chiapponi. Dal 2011 soccorre, accoglie, cura e rimette in libertà gli animali selvatici

SAN POLO  È un giorno speciale oggi per il Rifugio Matildico di Caverzana di San Polo: alle 9.30 sarà in collegamento in diretta su Rai Uno, nella cornice di “Unomattina Estate”.

Ivano Chiapponi, insieme e ai volontari dell’associazione San Bernadino che ogni giorno prestano servizio al Centro recupero animali selvatici (Cras, appunto), sarà intervistato dai conduttori Alessandro Baracchini e Barbara Capponi in diretta dagli studi televisivi di Saxa Rubra a Roma. Sarà l’occasione per raccontare come è nata l’idea di fondare la struttura, nell’ormai lontano 2011 e i passi avanti fatti in tutti questi anni di lavoro duro ma appassionato a stretto contatto con gli animali selvatici: da caprioli, ricci, ogni specie di mammifero che abita le nostre terre compreso il lupo, con l’esperienza emozionante vissuta accanto a Ettore, poi liberato dal Wolf Apennine Centre una volta guarito dalle ferite riportate durante un investimento. Nonché l’apertura ai volatili, da quando ha ereditato anche la “delega” all’accudimento degli uccelli in difficoltà.

PREPARAZIONE UNO MATTINA

Pubblicato da Rifugio Matildico su Mercoledì 2 settembre 2020


In questi giorni, l’associazione si è riunita e se ancora una volta quella che si sta per concludere è stata una estate di lavoro faticoso, la buona notizia è che ormai siamo a quota 50 volontari. Una “forza lavoro” preziosa per far fronte ai tanti doveri che una struttura del genere deve provvedere specie in epoca di nascite in natura, quando oltre ai “feriti” ci si deve prendere cura dei cuccioli: tanti i caprioli, ma anche gli uccelli caduti dal nido che in molti portano a Caverzana fiduciosi che Ivano e i suoi li accudiranno fino a che non spiccheranno da soli il volo. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA