Mangiano in sette e se ne vanno senza pagare

Guastalla: i responsabili sono tutti ragazzi. La titolare: «Tornate con i soldi  oppure vi denunciamo. Abbiamo le vostre targhe»

GUASTALLA . Hanno cenato in sette scegliendo con cura le pietanze senza farsi mancare nulla: tra primi piatti all’astice e filetti di carne Angus, vino, dolce, caffé e poi via, senza pagare il conto di 280 euro. In pratica una media di 40 euro a persona. È successo domenica sera al ristorante pizzeria “Bonsai” di via Sacco e Vanzetti a Guastalla. A darne notizia è stata la stessa titolare su Facebook: «Ai 7 ragazzi che stasera (domenica per chi legge ndr) sono venuti a mangiare un bel po’ al ristorante e poi sono scappati sono desiderati di recarsi a pagare il conto domani (ieri per chi legge ndr) prima che andiamo avanti perché sappiamo chi siete e rischiate grosso». Una zingarata o una furbata? Poteva essere la scena del film “I Laureati” di Leonardo Pieraccioni ma non è stata una “fuga” anzi, per i titolari si è trattato di un vero e proprio atto premeditato.

C’è però un problema non di poco conto: qualcuno ha preso il numero di targa delle auto con cui i sette ragazzi tutti maggiorenni tra i 23 e 25 anni, sono scappati. Si erano allontanati dall’estivo del locale con il pretesto di fumare una sigaretta. Ora rischiano una denuncia.


Tuttavia i titolari del locale sono disposti a non rivolgersi ai carabinieri purché qualcuno di questi “furbetti” si presenti al ristorante con i 280 euro per saldare il conto di quanto hanno mangiato.

«Ad un certo punto della cena due di loro si sono alzati, chi con la scusa di fumare una sigaretta e chi per fare una chiamata al cellulare. Questi due erano i proprietari delle auto con cui se la sono svignata con gli altri della compagnia. Sono andati avanti perché così hanno acceso i motori in attesa degli altri amici. Poi via cellulare si sono chiamati per organizzare la fuga. Poco dopo infatti, gli altri “compagni di merenda” – racconta ancora la titolare – sono usciti quatti quatti e passando per la campagna hanno raggiunto il parcheggio. Abbiamo sentito due sgommate: se ne sono andati senza pagare il conto. Io consiglio a questi signori di venire a pagare il conto, in caso contrario sporgeremo denuncia ai carabinieri di Guastalla». —

M.P. . © RIPRODUZIONE RISERVATA.