Dipendente in nero dietro il bancone, barista nei guai

Foto d'archivio

Bassa reggiana, la scoperta durante un'ispezione dell'Ispettorato del lavoro. Denunciata, dovrà pagare 4000 euro di multa

BASSA REGGIANA. Un dipendente in nero e un impianto di videosorveglianza per controllare il suo operato anche a distanza. Per questi motivi una barista della Bassa è stata denunciata e dovrà pagare sanzioni per 4000 euro.

Il tutto è stato scoperto grazie a una mirata attività di ricerca e monitoraggio terminata con un blitz condotto dai militari del nucleo carabinieri ispettorato del Lavoro e dal personale dello stesso Ispettorato del Lavoro di Reggio Emilia.

Durante l’ispezione i carabinieri hanno riscontrato l’impiego in nero di un lavoratore (su uno) e hanno scoperto un impianto di videosorveglianza, idoneo al controllo a distanza dei lavoratori, installato senza la necessaria autorizzazione. La titolare del bar è stata denunciata e dovrà pagare circa 4000 euro di multa.