Il 2 settembre messa in suffragio per le vittime locali del Coranavirus

Rio Saliceto, la commemorazione voluta dal sindaco Lucio Malvasi e dal parroco monsignor Stefano Manfredini

RIO SALICETO. Mercoledì 2 settembre, alle 19.30, al cimitero comunale, sarà celebrata la messa in suffragio di tutte le vittime del Covid di Rio Saliceto. A officiarla sarà il parroco del paese, monsignor Stefano Manfredini. L’appuntamento, voluto dal sindaco Lucio Malavasi e dalla Diocesi, riunirà la comunità nel ricordo di coloro che hanno perso la vita a causa del Coronavirus e che, in periodo di lockdown, non hanno potuto ricevere il conforto della vicinanza dei propri affetti, nè l’accompagnamento nelle esequie o la presenza dei propri cari nel momento del commiato.

«La celebrazione – commenta il sindaco – costituirà un momento importante per la storia del nostro Comune. È la prima volta nella storia di Rio Saliceto che si celebra una messa di queste proporzioni nella piccola chiesa rinnovata del nostro cimitero storico monumentale. Ricorderemo coloro che a causa di questa pandemia ci hanno lasciato e non hanno potuto avere l’ultimo saluto dei propri cari e degli amici. Era un gesto doveroso che insieme al parroco ci siamo promessi fin dall’inizio di questa brutta avventura. In quei frangenti siamo sempre stati in contatto e su suo invito ho avuto anche l’onore di recitare la preghiera dedicata proprio a Rio Saliceto. Sarà inoltre l’occasione per abbracciare tutti i nostri defunti in una fase delicata della nostra vita. Monsignor Manfredini, con l’aiuto di tanti fedeli – conclude il sindaco – ha certamente dato un contributo morale sostanziale ai propri parrocchiani con l’ausilio della tecnologia e penso che vada molto apprezzato per questo».


Anche il parroco, prevosto di Rio Saliceto, plaude all’iniziativa. «La giornata del 2 settembre ci consentirà di vivere un momento importante e significativo per la nostra comunità. Ci riuniremo nel locale cimitero di Rio Saliceto per celebrare una messa in ricordo e suffragio dei nostri concittadini scomparsi in questi ultimi mesi a causa della pandemia. L’emergenza sanitaria che stiamo tutt’ora vivendo ha stravolto le nostre consuetudini, le nostre relazioni, i nostri riti, tante famiglie hanno sperimentato l’immane dolore della perdita dei propri cari e a questo dolore spesso si è aggiunta la tristezza di non poter dare loro una tradizionale sepoltura.

La messa che ci apprestiamo a celebrare permetterà di raccoglierci in preghiera, affidando a Dio Padre le anime dei nostri cari, unendo in un unico abbraccio tutto il nostro paese. Ringrazio di cuore il sindaco per la sua costante disponibilità, attenzione e premura nei confronti della nostra comunità parrocchiale, lo ringrazio per la sua sincera amicizia. Questa occasione, rafforza e consolida il bel percorso intrapreso tra amministrazione comunale e parrocchia, nel comune cammino di custodia e accompagnamento della vita di tutti i riesi».

Per il corretto svolgimento di questo momento condiviso di preghiera, verranno predisposti numerosi posti a sedere secondo il distanziamento previsto dalle norme anti-contagio e sarà richiesto ai presenti di indossare i dispositivi di sicurezza. Per coloro che invece non riusciranno a partecipare, la messa potrà essere seguita in diretta Facebook sulla pagina “Parrocchia S.Giorgio Martire Rio Saliceto.