Albinea, costruisce un veliero in giardino durante il lockdown: «Sognavo il giro d’Italia in barca»

Ivan Campani ha approfittato del lockdown per realizzare l’opera tanto voluta dalle nipotine

ALBINEA. È l’unica barca a navigare tre metri sopra il livello del mare. Anzi, a dir la verità, sarebbero anche di più perché Caselline – frazione a nord di Albinea – non è che sia proprio incollata alla spiaggia. Quella della famiglia Campani-Salsi è anche l’unica barca che ha l’albero che è un albero vero e proprio. “Un pino” dice Ivan Campani, 67 anni, l’ingegnoso albinetano ad averla realizzata. C’è una bella brezza mentre saliamo la scala a chiocciola che dal giardino conduce al veliero sospeso. Ci accomodiamo a uno dei tavoli a poppa. Una tenda ci protegge dal sole. Così come le due vele, una delle quali pronta a essere ammainata in caso di vento troppo forte.

La casa sull'albero? Ad Albinea è stata costruita una barca a vela

Il “mare” sotto di noi è una distesa infinita di campi, quella che si apre nei pressi del giardino dell’abitazione. «Mi sembrava troppo ovvio costruire la classica casetta sull’albero. Così ho deciso di fare una barca, una barca su un albero – dice Campani – Non ero d’accordo sul fatto che tagliassimo questi due pini, ma mia madre aveva insistito tanto perché, avendo le radici poco profonde, temeva potessero cadere. Abbiamo comunque lasciato un bel pezzo di tronco perché c’era sempre l’idea di farci qualcosa. Prima avevo pensato a una sorta di giardino sospeso dove andare a leggere il giornale». «Poi – aggiunge con un sorriso la moglie Nadia Salsi – le nostre nipoti l’hanno convinto a fare una casa. Ma la semplice casa non gli piaceva, così ha deciso di costruire il veliero».


Via De Gasperi è un quartiere tranquillo, dove ci si conosce tutti. Con tanto di chat su Whatsapp dove scriversi e, perché no, organizzare anche qualche festa insieme.

«Da quando – spiega Campani – ho iniziato i lavori e le altre persone del quartiere hanno visto ciò che stavo costruendo, hanno iniziato a chiamarmi Noè. “Stai costruendo l’arca?” mi scrivevano divertiti. Ci siamo fatti tante risate e i vicini hanno avuto anche tanta pazienza perché per tre mesi ho tagliato e levigato non so quanto legno. Legno tutto proveniente da pallet che sarebbero stati buttati. Tutto il materiale impiegato sarebbe stato scartato. Ho acquistato solo le quattro travi portanti e il legno per il pavimento: mi servivano spessori d’un certo tipo per garantire la massima stabilità alla struttura».

Una barca volante, insomma. E a vederla da lontano, là sospesa in aria, non si può che ammirare quest’opera frutto di ingegno e impegno.

«Ho iniziato in autunno e, a causa del lavoro (è rivenditore di piastrelle e materiali ceramici, ndc), mi ci dedicavo solo la domenica mattina. Poi, col lockdown, mi ci sono messo sul serio. Ho impiegato circa tre mesi. Ma alla fine il risultato direi essere ottimo. La mia famiglia mi ha sempre spronato. Anche perché non è stato un progetto facile. Per accontentare le mie nipoti, le mie prime tifose, ho realizzato la polena a prua a forma di cavallo, il loro animale preferito».

Sulla barca si possono accomodare almeno 15 persone. Un sistema di cavi d’acciaio garantisce assoluta stabilità. A prua e a poppa tavoli e panchine dove sedersi per cenare. O, semplicemente, dove scambiare quattro chiacchiere e stare in compagnia, gustandosi il fresco delle serate estive. Una teleferica congiunge la cucina dell’abitazione alla barca. «Così possiamo calare le vivande dai fornelli alla tavola» dice Nadia.

Che aggiunge: «Mio marito Ivan ha sempre avuto il desiderio di fare il giro d’Italia in barca a vela. In attesa di fare quello vero, veleggiamo con la fantasia grazie a questa barca sull’albero».

«È proprio questo – conclude Campani – il messaggio alla base di questa sfida: la fantasia al potere. Continuare a qualsiasi età a fare le cose che più piacciono e che interessano, rimanendo sempre un po’ bambini».

Scendiamo dalla nave, dopo aver veleggiato anche noi. Con la fantasia. È stato un lungo viaggio, solcando il mare. Un mare tre metri sopra il livello del mare…