Contro l’abbandono dei rifiuti arrivano i nuovi cassonetti

I nuovi casonetti sul monte delle Tre Croci a Scandiano

Scandiano, i contenitori sono stati collocati dal Comune sul monte delle Tre Croci  dopo gli appelli al rispetto del luogo. Sindaco e vice: «Ora non ci sono più alibi»

SCANDIANO. Nuovi cassonetti e nuovi cartelli informativi per ricordare a tutti il rispetto ambientale. I contenitori dell’immondizia e la segnaletica sono stati sistemati, nei giorni scorsi, sul monte delle Tre Croci, il luogo più noto e amato dei colli scandianesi, per cercare di arginare gli abbandoni di rifiuti e materiali assortiti da parte dei tantissimi visitatori del periodo. La zona delle Tre Croci, compreso il vicino Circolo della caccia del Monte Evangelo, è da sempre molto frequentata, nell’anno in cui i viaggi e le vacanze si sono ridotti le presenze, soprattutto alla sera e nei fine settimana, sono aumentate ancora, e con esse un brutto strascico fatto di cocci, cartoni, bottiglie e rifiuti abbandonati un poco ovunque. Ogni lunedì, dopo i giorni festivi di “ressa”, lo spettacolo è desolante e il lavoro di pulizia richiesto molto impegnativo.

In luglio sono arrivati appelli a cambiare atteggiamento sia dal Comune di Scandiano sia, per quanto riguarda l’area privata del Circolo della caccia, dai gestori del locale, mentre diverse persone sono tornate a chiedere maggiori controlli utilizzando, eventualmente, anche dei sistemi di videosorveglianza. Per ora, le prime risposte concrete sono una nuova batteria di bidoni dell’immondizia, sistemati dal Comune di Scandiano, e la posa di nuova segnaletica in cui si indicano chiaramente vincoli e divieti, in primis, ovviamente, quello di non abbandonare rifiuti indiscriminatamente.


I cartelli sono stati curati dai Comuni di Scandiano e di Castellarano, visto che il confine fra i due territori passa proprio in quel tratto. In questo senso, potenziare il numero dei contenitori di conferimento potrebbe invitare anche i più pigri a fare il piccolo sforzo necessari. «Con il posizionamento di una batteria per la raccolta differenziata – commentano il sindaco Matteo Nasciuti e il vicesindaco Marco Ferri – abbiamo completato l’intervento sul Tre Croci iniziato con i cartelli sulle norme di rispetto del luogo. Confidiamo ora nel senso civico di chi frequenta questi luoghi amati dagli scandianesi, il cui rispetto è doveroso. Ora non ci sono più alibi: il rispetto di quel luogo è un dovere per tutti» .