Ritrovato lo scout disperso al Cerreto, è in buone condizioni

Reggio Emilia: carabinieri, vigili del fuoco e uomini del Soccorso alpino per più di tre ore hanno cercato un ragazzo di 19 anni che si trovava con la sua squadra al Bivacco Rosario, sul Monte La Nuda, e che si era perso. Lo hanno trovato poco prima di mezzanotte nella Valle dell'Inferno, tra le province di Reggio e di Massa.

VENTASSO. E' stato ritrovato poco prima di mezzanotte dalle squadre di soccorso, e riportato sul sentiero, un boy scout di 19 anni che nel tardo pomeriggio di martedì 4 agosto, si era allontanato dal Bivacco Rosario, sul Monte La Nuda, dove si trovava con la sua squadra, perdendo poi l'orientamento.

Dopo le prime ricerche da parte dei compagni d'avventura, con il calare della notte è stato lanciato l'allarme a carabinieri, vigili del fuoco e uomini del Soccorso alpino, che _ con tanto di unità cinofile _ dalle 21 hanno iniziato le ricerche partendo da Cerreto Laghi.

Il ragazzo, sorpreso dal buio, non riusciva più a ricongiungersi con il gruppo con il quale aveva raggiunto il rifugio gestito dal Cai di Fivizzano e, poco prima di mezzanotte, per fortuna le squadre di soccorso lo hanno individuato: si trovava nella Valle dell'Inferno, nella zona del Passo del Cerreto, al confine tra le province di Massa e di Reggio Emilia.

I soccorritori lo hanno riaccompagnato sul sentiero e affidato al personale medico e ai suoi accompagnatori: per fortuna il 19enne non presenta alcuna problematica di tipo sanitario.