Il Covid ha sconfitto Filiberto Degani Talent scout di Vasco e Capossela

REGGIO EMILIA . Il Coronavirus ha sconfitto Filiberto “Paolo” Degani. Lo storico “patron”della discoteca Snoopy di Modena è morto, nella struttura dove era ricoverato da qualche tempo a Vezzano sul Crostolo, per le conseguenze del Coronavirus. Avrebbe compiuto 80 anni il prossimo 28 luglio. Con lui se ne va un personaggio a suo modo storico e molto conosciuto fra quanti soprattutto tra la fine degli anni ’70, tutta l’epopea degli anni ’80, e i ’90 hanno frequentato il locale di piazza Cittadella. Filiberto Degani, era stato infatti alla guida dello Snoopy dal 1970 al 2001. A lui tanti artisti devono molto. Degani aveva un fiuto particolare per il talento, e quando individuava il giovane che secondo lui aveva i numeri, lo voleva accanto a sé nel suo locale. Tra questi anche Demo Morselli e Vinicio Capossela. E poi Vasco che fu fortemente voluto da Degani come dj nel suo locale, come lo stesso rocker di Zocca ricorda nel libro intitolato “Il giovane Vasco”. Grazie anche a questo sodalizio lo Snoopy divenne popolare in tutto il paese, al punto che Degani decise di aprire il Gemello a Riccione e poi anche con altri soci il famoso Bobo di Misano. Era un imprenditore che amava sperimentare pur di far divertire la gente. Gli amici lo ricordano come grande appassionato di cucina. Probabilmente fu lui l’inventore dell’apericena, infatti in molti andavano allo Snoopy per mangiare, dove la cucina era sempre aperta. Molto legato alla madre Armida, ha vissuto per tutta la vita con lei a Casinalbo. Negli ultimi anni si è trasferito a Rubiera.

Anche Vasco Rossi ha voluto ricordarlo attraverso la sua pagina Facebook

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA.