Contenuto riservato agli abbonati

Angeli e Demoni, alla manifestazione di Bibbiano arriva anche Scientology

Alla manifestazione del 18 luglio sull’inchiesta affidi parteciperà anche il Ccdu, un comitato legato alla controversa setta al centro di molti processi

REGGIO EMILIA. Ultrafondamentalisti cattolici, anti papali, finti esorcisti che urlano in piazza, mamme esibite sul palco come “vittime di Bibbiano” quando in realtà nulla avevano a che fare con l’inchiesta reggiana. A condire il minestrone delle polemiche “bibbianesi” non bastavano questi elementi.

A questi particolari ingredienti ora se ne aggiunge un altro: Scientology, la controversa setta statunitense attiva in gran parte del mondo e al centro di molti processi penali e critiche e condannata – non in Italia – anche per maltrattamenti minorili oltre che per ricatti, estorsioni, minacce, evasioni fiscali e truffe.

Sarà proprio l’organizzazione parareligiosa, tramite un gruppo a lei strettamente legato, a partecipare fra gli altri alla manifestazione indetta per il 18 luglio a Bibbiano dal titolo, appunto, “Bibbiano è in tutta Italia #aiutiamoliacasaloro”. Un segno che, passata la paura Covid, sta forse per ricominciare la giravolta di strumentalizzazioni, politiche e non, di cui gli incolpevoli bibbianesi speravano di essersi sbarazzati.

L’evento di sabato prossimo è organizzato da “Angeli & Demoni #unitiperibambini” in coordinamento con Associazione vittime del Forteto, Comitato infanzia e famiglia Ferrara, Siamo innocenti Sagliano Micca e vede l’adesione di diverse organizzazioni fra le quali Renovatio 21 (il gruppo reggiano di ultra cattolici anti Bergoglio) e il Ccdu, il Comitato dei cittadini per i diritti umani, inserito all’interno di quella galassia di gruppi e associazioni legate proprio a Scientology.

Con lo scopo di «scoprire e denunciare pubblicamente le violazioni psichiatriche dei diritti umani nel campo della salute mentale», com’è scritto sul loro sito internet, il Comitato è stato fondato in Italia nel 1979 ed è diventato una onlus nel 2004. Pur professandosi «organizzazione indipendente» il Ccdu non nasconde di essere collegato ideologicamente al Cchr (Citizen commission on human rights), che ha sede a Los Angeles fondato nel 1969 dalla “Chiesa” di Scientology.

Pur se diversi rapporti di pubblica sicurezza del ministero dell’Interno parlano con una certa preoccupazione delle metodologie settarie di Scientology, l’organizzazione attualmente non è stata bandita in Italia e anzi conta diverse migliaia di seguaci nonostante le condanne ad alcuni suoi membri, nel 2000, per circonvenzione di incapace e abuso della professione medica.

Ma la situazione è ben diversa in Europa e nel resto del mondo. I governi di Svizzera, Germania e Belgio definiscono ufficialmente Scientology come un culto totalitario mentre in Francia un documento parlamentare ha classificato l’organizzazione come un culto pericoloso. In quel Paese Scientology è stata condannata per truffa nell’ottobre 2009 e a una multa di 600mila euro. In Grecia un’inchiesta partita nel 1995 ha portato alla condanna in tribunale e conseguente smantellamento della setta e anche il Parlamento europeo nel 1997 si è occupato del fenomeno settario in Europa, citando più volte Scientology.