E le Sentinelle in piedi tornano in piazza

REGGIO EMILIA

E le sentinelle in piedi tornano in piazza, con il sostegno di Lega, Fratelli d’Italia e partiti di centrodestra. Anche a Reggio, così come in 100 piazze italiane, è in programma infatti oggi una manifestazione di protesta contro il disegno di legge sull’omotransfobia proposto dal parlamentare e attivista Lgbti, Alessandro Zan.


All’appuntamento, fissato alle 11 in piazza Prampolini, sarà presente ma «a titolo personale» (l’evento si annuncia apartitico, ndr) anche la consigliera del Carroccio in Regione, Maura Catellani. «Vogliamo restare liberi di dire che i figli nascono da mamma e papà», spiega. «È giunto il momento di alzarsi in piedi per mostrare il proprio dissenso nei confronti di un disegno politico che vuole introdurre nell’ordinamento italiano un reato d’opinione che prevede la galera. Una deriva pericolosa da fermare», prosegue la reggiana. «Sarò in piazza perché non rinunceremo mai alla libertà di pensiero, di espressione e di educare».

In piazza anche Fratelli d’Italia. Per Roberta Rigon, responsabile regionale del “Dipartimento Pari Opportunità, Famiglia e valori non negoziabili” di Fratelli d’Italia, il ddl Zan è «una legge bavaglio». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA