Addio alla barista Roberta uccisa da un tumore a 43 anni

La barista Roberta Tavaroli morta a 43 anni

Ventasso, con il fratello, da un anno, gestiva il “Vecchio Mulino” in località Case Bracchi. Grande il cordoglio lungo tutto il Crinale

VENTASSO. Un grandissimo dolore si è diffuso in tutto il crinale nella giornata di ieri, nell'apprendere la notizia della scomparsa di Roberta Tavaroli a soli 43 anni.Roberta era conosciutissima per il suo lavoro di barista, e per essere una ragazza solare, gentile, molto affezionata alla sua famiglia, lavoratrice seria. Circa un anno fa, le era stato diagnosticato un tumore: Roberta si è sottoposta alle cure, ha lottato con coraggio, ma purtroppo non ce l'ha fatta.

Lascia il papà Rino, la mamma Angela, il fratello Stefano. Con la sua famiglia lavorava al bar - ristorante Molino Vecchio di Case Bracchi, località tra Piolo e Casalino di Ligonchio. Uno di quei locali che hanno anche un innegabile ruolo di tenuta sociale per i territori, perché non forniscono solo specialità e alimenti, ma anche servizi. Qui, ad esempio, si possono fare i tesserini per andare a funghi. Poco più di un anno fa, Roberta insieme al fratello Stefano, aveva rilevato il locale creando una società. Poi il destino ha interrotto un percorso che stava dando soddisfazioni alla giovane contitolare. Sono stati davvero tanti i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia arrivati dopo che si è diffusa la notizia della scomparsa di Roberta che ha davvero colpito tutti come un pugno allo stomaco.

«In questi anni – scrive ad esempio l'amica Ornella – tutte le volte che sono entrata nel vostro bar, ho sempre avuto il piacere di vedere una bella famiglia, unita e con tanta voglia di fare. Il destino (per chi ci crede) o semplicemente la vita, con voi avrebbe potuto essere sicuramente più indulgente, più amorevole. Ha scelto invece, di farvi conoscere il suo volto peggiore. Per quanto mi riguarda, voglio ricordami di Roberta come una ragazza bella, solare e grintosa». I funerali di Roberta saranno celebrati sabato 20, alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di Montecagno dove sarà celebrata la messa.