«Una macchina da soldi ideata da soggetti senza alcuno scrupolo»

Il comandante della compagnia di Castelnovo Monti José Ghisilieri sulla banda che costringeva giovani straniere a prostituirsi