Litiga con il vicino e lo minaccia con il fucile, denunciato un 80enne

Scandiano, l'anziano non avrebbe accettato l'impianto di irrigazione del suo vicino di casa. I carabinieri gli hanno sequestrato l'arma, un fucile calibro 12 modificato, e altri due fucili detenuti legalmente

SCANDIANO. Rapporti di vicinato burrascosi culminati addirittura con gravi minacce. E' per questo che i carabinieri di Scandiano sono intervenuti, denunciando alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un ottantenne.

Dopo l'ennesima lite tra vicini, l'uomo è uscito di casa impugnando un fucile a canne mozze e lo ha puntato contro il vicino, un 45enne modenese, minacciandolo di morte.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della tenenza di Scandiano, l'80enne non avrebbe accettato che il vicino installasse un impianto di irrigazione nel suo cortile, confinante con quello dell'anziano. Alla vista del fucile, il 45enne è corso in casa e ha chiamato il 112.

Quando i carabinieri sono arrivati sul posto sono andati a casa dell'80enne e hanno trovato l'arma: si tratta di un fucile calibro 12 modificato, in quanto l’anziano ha tagliato le canne e il calciolo rendendolo un fucile a canne mozze.

L’arma è stata sequestrata mentre l’80enne, al termine degli accertamenti, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura reggiana per i reati di minaccia aggravata e detenzione di arma alterata. All’anziano sono stati ritirati precauzionalmente anche altri due fucili legalmente detenuti in quanto, visto l'accaduto, gli sarà proibito detenere armi e munizioni.